Skip to content

La mostra di Belinda Biancotti fino al 6 agosto a Capoliveri

Like a For­na­ri­na

Qua­li pen­sie­ri attra­ver­sa­no l’e­spres­sio­ne del­la For­na­ri­na di Raf­fael­lo? Non è solo amo­re o sedu­zio­ne quel­lo che si per­ce­pi­sce; ad un atten­to esa­me, il suo, risul­ta esse­re uno sguar­do appa­ga­to, quel­lo di chi è pie­na­men­te con­sa­pe­vo­le del pro­prio valo­re.

La For­na­ri­na sa di esse­re desi­de­ra­ta, por­ta con orgo­glio quel brac­cia­le, dono e pegno d’a­mo­re del pit­to­re. Chi non vor­reb­be esse­re guar­da­to così? Come se fos­se l’u­ni­co dono del­l’u­ni­ver­so in gra­do di ele­va­re l’e­si­sten­za del­l’a­ma­to?

In mostra fino al 6 ago­sto a Capo­li­ve­ri, spa­zio d’ar­te pres­so Museo del Mare

Commenta per primo

Rispondi