Skip to content

Manchette di prima

EDICOLA ELBANA SHOW

Quello che l'altri dovrebbero di'

Manchette di prima

BREAKING NEWS

Addio a Pasquale Berti. Il ricordo di Federico Regini

Mi pare fos­se il 7 gen­na­io del 1992 (o il gior­no dopo), ero sta­to appe­na assun­to in ban­ca e insie­me a un col­le­ga era­va­mo sul­la pri­ma nave per anda­re a Livor­no a fare il cor­so di cas­sie­re, per­ché a quel tem­po il cor­so si face­va. Tut­ti imbel­let­ta­ti per l’occasione vedia­mo avvi­ci­nar­si un signo­re ele­gan­te. Lo cono­sce­vo di vista, sape­vo fos­se il bab­bo di Bet­to e Sin­da­co del­la Mari­na. “Come sie­te siste­ma­ti, sono i pri­mi gior­ni di lavo­ro?”, ovvia­men­te lo sape­va, “Si”, non gli scap­pa­va nul­la sull’isola, era un “per­so­nag­gio” con una per­so­na­li­tà imponente.
“Dai che vi accom­pa­gno con la mac­chi­na così evi­ta­te la rot­tu­ra del tre­no, tan­to pos­so entra­re anche dopo”.
Non ricor­do in qua­le filia­le MPS del con­ti­nen­te fos­se diret­to­re, sta di fat­to che nel como­do tra­git­to ci offrì dei con­si­gli lavo­ra­ti­vi e pure la cola­zio­ne, lascian­do­ci fuo­ri l’uscio del­la Sede del­la sto­ri­ca Cas­sa di Rispar­mi di Livor­no in piaz­za Gran­de. Negli anni poi ci sia­mo sen­ti­ti, per­ché era un pia­ce­re far­ci due chiac­chie­re, lesi­nan­do ogni tan­to qual­che pre­sa di culo bona­ria a chi capi­ta­va nei pen­sie­ri. Ogni vol­ta gli ricor­da­vo quel mio pri­mo gior­no come “il bat­te­si­mo lavo­ra­ti­vo del Ber­ti”, anche l’ultima vol­ta a ridos­so del Nata­le, quan­do era pas­sa­to in filia­le a Por­to­fer­ra­io per un salu­to. Un abbrac­cio gran­de alla famiglia.

Fede­ri­co Regini

Tut­ta l’E­di­co­la Elba­na si uni­sce al dolo­re del­la famiglia.

Rispondi