Skip to content

Manchette di prima

EDICOLA ELBANA SHOW

Quello che l'altri dovrebbero di'

Manchette di prima

BREAKING NEWS

E’ in Edicola il numero 129 dello “Scoglio”

Il nume­ro di Nata­le de “Lo Sco­glio’, il 129, è a dispo­si­zio­ne del pub­bli­co in qua­si tut­te le edi­co­le dell’Isola. Occa­sio­ne da non per­de­re per colo­ro che voglio­no appro­fon­di­re la pro­pria cono­scen­za sul­la sto­ria loca­le dell’Elba e del­le altre Iso­le del­l’ar­ci­pe­la­go. Ma anche un’opportunità da non far­si sfug­gi­re di mano per colo­ro che inten­do­no offri­re ai pro­pri cari e cono­scen­ti una stren­na del tut­to par­ti­co­la­re da por­si sot­to l’albero, maga­ri rega­lan­do loro anche un abbo­na­men­to alla rivi­sta per il 2024. Per chi si adden­tre­rà nel­la let­tu­ra, rice­ve­rà pre­zio­si con­si­gli da San­dro Fore­si per la cat­tu­ra del den­ti­ce e si con­fer­me­rà di quan­to sia for­te il lega­me dei Medi­ci con la Cit­tà di Por­to­fer­ra­io, leg­gen­do l’articolo di Giu­sep­pe Bat­ta­gli­ni sul ter­zo cen­te­na­rio del­la mor­te di Cosi­mo III. Tatia­na Segni­ni sve­le­rà i con­tor­ni poco noti di un tri­ste omi­ci­dio acca­du­to a Mon­te­cri­sto nel 1849; men­tre Sil­via Ros­sel­li si dedi­ca a Gio­van­ni Tar­gio­ni Toz­zet­ti e ai suoi appun­ti di viag­gio in alcu­ni luo­ghi del­la Tosca­na. Ila­ria Mon­ti si pone una doman­da a cui non è sta­ta data una rispo­sta: che fine han­no fat­to le scul­tu­re del­le ‘mega teste’ rin­ve­nu­te alla Lin­guel­la nei pri­mi anni del­la fon­da­zio­ne del­la Cit­tà e tra­sfe­ri­te, sedu­ta stan­te, a Firen­ze, di cui si sono per­se le trac­ce? E sem­pre per rima­ne­re nell’arte, è con­si­glia­to l’articolo di Valen­ti­na Ansel­mi su ‘Sto­rie di incur­sio­ni’; non pote­va man­ca­re un toc­can­te ricor­do di Pao­lo Fer­ruz­zi, ami­co di vec­chia data di Erne­sto Fer­re­ro, lo scrit­to­re tori­ne­se che tan­to ha ama­to l’Elba e che è venu­to a man­ca­re pro­prio alla fine di quest’anno. Poi Anto­nel­lo Mar­che­se ci pre­sen­ta il ‘ven­tu­ro­ne’ cor­so e tan­to altro anco­ra. Vi aspet­tia­mo alle edicole.

Rispondi