Skip to content

Dillo all’ Edicola: Non c’e’ più Rispetto, ma non è una canzone di Zucchero.

Caris­si­mi ami­ci dell’ Edi­co­la Elba­na, sono vera­men­te arrab­bia­ta e delu­sa per la man­can­za di rispet­to e di assi­sten­za per le per­so­ne come Siria mala­te di SLA (spe­cie di SLA) .
Ieri ave­va­mo appun­ta­men­to alle 8.30 in ospe­da­le per il cam­bio del­la tra­cheo e del­la peg, pron­ti per par­ti­re con l’am­bu­lan­za quan­do arri­va una tele­fo­na­ta dal­l’o­spe­da­le l’ap­pun­ta­men­to è sta­to annul­la­to e spo­sta­to al gior­no seguen­te.
Sta­mat­ti­na alle 8.00 ci pre­sen­tia­mo in ospe­da­le come d’ac­cor­di pre­si tele­fo­ni­ca­men­te e ci “par­cheg­gia­no” per un’o­ra e mez­za in un cor­ri­do­io aspet­tan­do la pre­pa­ra­zio­ne del­la sala e l’ar­ri­vo del­l’o­to­ri­no.
Pen­so che nel 2020 sia ver­go­gno­so un com­por­ta­men­to del gene­re, man­can­za di rispet­to per que­ste per­so­ne e per i loro fami­lia­ri che han­no tan­te pre­oc­cu­pa­zio­ni, tan­te pau­re e man­can­za di assi­sten­za domi­ci­lia­re da par­te dei Dot­to­ri che dovreb­be­ro visi­ta­re in casa una vol­ta al mese.
E poi sem­pre quel­la brut­tis­si­ma doman­da: “per­ché è sem­pre viva?”
Mi doman­do chi sie­te per deci­de­re sul­la vita del­le per­so­ne, que­ste per­so­ne han­no figli, nipo­ti, mari­ti ecc
Figli e mari­ti che in poco tem­po gli crol­la il mon­do addos­so, in poco tem­po devo­no impa­ra­re ad assi­ste­re, impa­ra­re ad usa­re i mac­chi­na­ri che ten­go­no in vita i loro cari, impa­ra­re ad esse­re infer­mie­ri e vi assi­cu­ro che psi­co­lo­gi­ca­men­te è deva­stan­te.
Ogni tan­to vor­rei che tut­ti pro­vas­se­ro anche solo per 10 secon­di a sta­re immo­bi­li, sen­za l’u­so del­la paro­la, impri­gio­na­ti nel pro­prio cor­po, solo il cer­vel­lo ed il cuo­re che fun­zio­na­no.
Non è una bel­la sen­sa­zio­ne ed ammi­ro que­sti guer­rie­ri che ogni gior­no lot­ta­no per vive­re e aspet­ta­no ansio­sa­men­te una cura.
Sono feli­ce di comu­ni­ca­re e capi­re la loro gio­ia, dolo­re, pen­sie­ro con un sem­pli­ce sguar­do.
È pro­prio vero che lo sguar­do vale più di mil­le paro­le !!!
Spe­ro con tut­to il cuo­re che le cose fun­zio­ni­no come dovreb­be­ro, che que­sti guer­rie­ri sia­no cura­ti ed assi­sti­ti giu­sta­men­te per­ché han­no tut­to il dirit­to di vive­re.
Caro­li­na
Natu­ral­men­te noi pub­bli­chia­mo la let­te­ra del­la nostra ami­ca Caro­li­na ma sia­mo sem­pre aper­ti, qua­lo­ra la con­tro­par­te voles­se dire la sua ver­sio­ne. A noi dell’ Edi­co­la non inte­res­sa il bat­ti­be­co, la ris­sa o le sce­neg­gia­te per otte­ne­re visua­liz­za­zio­ni, a noi inte­res­sa che tut­ti gli Elba­ni abbia­no la pos­si­bi­li­tà di dire quel­lo che suc­ce­de, di denu­cia­re quel­lo che non fun­zio­na e che, cosa per noi fon­da­men­ta­le, sia­no garan­ti­ti i dirit­ti spe­cial­men­te del­le per­so­ne più debo­li.
Se vole­te dire la vostra scri­ve­te­ci.

Commenta per primo

Rispondi