Skip to content

Manchette di prima

EDICOLA ELBANA SHOW

Quello che l'altri dovrebbero di'

Manchette di prima

BREAKING NEWS

𝗣𝗘𝗘𝗣 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗣𝗶𝗹𝗮: 𝘁𝗲𝗿𝗺𝗶𝗻𝗮𝘁𝗲 𝗹𝗲 𝗼𝗽𝗲𝗿𝗲 𝗱𝗶 𝘂𝗿𝗯𝗮𝗻𝗶𝘇𝘇𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗽𝗿𝗶𝗺𝗮𝗿𝗶𝗮 𝗲 𝗰𝗼𝗹𝗹𝗮𝘂𝗱𝗼 𝗽𝗼𝘀𝗶𝘁𝗶𝘃𝗼. “𝗙𝗶𝗻𝗮𝗹𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲, 𝗱𝗼𝗽𝗼 𝟭𝟱 𝗮𝗻𝗻𝗶, 𝗮𝗯𝗯𝗶𝗮𝗺𝗼 𝗿𝗶𝘀𝗼𝗹𝘁𝗼 𝗶𝗹 𝗽𝗿𝗼𝗯𝗹𝗲𝗺𝗮 𝗱𝗶 𝗾𝘂𝗲𝘀𝘁𝗲 𝗼𝗽𝗲𝗿𝗲 𝗺𝗮𝗶 𝗰𝗼𝗺𝗽𝗹𝗲𝘁𝗮𝘁𝗲”

 

Con la relazione di col­lau­do pos­i­ti­vo fir­ma­ta dall’Ingegner Car­lo Alber­to Ridi si chi­ude la com­pli­ca­ta ques­tione delle opere di urban­iz­zazione pri­maria del PEEP del­la Pila mai com­ple­tate da una delle coop­er­a­tive che ave­va ese­gui­to i lavori una quindic­i­na di anni fa. Inter­ven­ti non real­iz­za­ti che in questi anni han­no causato molti dis­a­gi ai cit­ta­di­ni che ave­vano acquis­ta­to le abitazioni.
“Ques­ta Ammin­is­trazione ha ered­i­ta­to una situ­azione dif­fi­cile ma siamo rius­ci­ti a risolver­la.
Abbi­amo provve­du­to a ter­minare i lavori che non era­no sta­ti com­ple­tati e oggi abbi­amo il col­lau­do pos­i­ti­vo delle opere di urban­iz­zazione pri­maria – spie­ga il Sin­da­co Davide Mon­tau­ti-.
Questo sig­nifi­ca che final­mente saran­no risolte le dif­fi­coltà che in questi anni sono sta­ti seg­nalate dai cit­ta­di­ni che abi­tano in quel­la zona”.
Gli inter­ven­ti in ques­tione dove­vano essere real­iz­za­ti a nor­ma dalle Coop­er­a­tive che ave­vano la tito­lar­ità del­la lot­tiz­zazione e dove­vano essere con­trol­late e val­i­date dagli uffi­ci comu­nali dell’epoca.
“Se vado a memo­ria si par­la di almeno quindi­ci anni fa.
Nonos­tante tut­to – spie­ga il Sin­da­co — abbi­amo sem­pre cer­ca­to di trovare una soluzione ai prob­le­mi seg­nalati dai cit­ta­di­ni res­i­den­ti.
Le crit­ic­ità era­no orig­i­nate del­la rete idri­ca e dalle altre infra­strut­ture col­le­gate alla lot­tiz­zazione non effet­tuate a rego­la d’arte”.
Ora, con il col­lau­do pos­i­ti­vo il Comune potrà acquisire le aree, le infra­strut­ture, i parcheg­gi pub­bli­ci, il verde pub­bli­co e i sot­toservizi (acque­dot­to e fog­natu­ra).
L’iter segui­to dall’Amministrazione comu­nale è pas­sato dall’escussione del­la poliz­za fideius­so­ria pos­ta a garanzia del­la real­iz­zazione delle opere che non era­no state com­ple­tate.
“Dopo questo pri­mo pas­sag­gio con­clude Mon­tau­ti – abbi­amo dato un incar­i­co per il prog­et­to di com­ple­ta­men­to delle opere di urban­iz­zazione e abbi­amo suc­ces­si­va­mente affida­to a varie ditte la real­iz­zazione dei lavori gra­zie ai sol­di del­la fideius­sione.
E’ una sod­dis­fazione di ques­ta Ammin­is­trazione essere rius­ci­ti, final­mente, dopo 15 anni a risol­vere la ques­tione del PEEP del­la Pila”.

Rispondi