Skip to content

Manchette di prima

EDICOLA ELBANA SHOW

Quello che l'altri dovrebbero di'

Manchette di prima

BREAKING NEWS

Elba Bike conclude con l’avventura tricolore la stagione del ciclocross

Otti­ma pre­sta­zio­ne di squa­dra per i gio­va­ni cor­ri­do­ri elba­ni nell’ultima gara sta­gio­na­le. I risultati

Ulti­mo atto del­la sta­gio­ne di ciclo­cross per i ragaz­zi di Elba Bike, impe­gna­ti dome­ni­ca 28 gen­na­io a Castel­let­to di Ser­ra­val­le, in pro­vin­cia di Bolo­gna, nei Cam­pio­na­ti Ita­lia­ni Gio­va­ni­li. Nume­ri spa­ven­to­si , 610 gio­va­ni atle­ti iscrit­ti alle varie cate­go­ria, fan­no per­ce­pi­re la cre­sci­ta espo­nen­zia­le di que­sta spe­cia­li­tà del­le due ruo­te. Per Elba Bike il corol­la­rio di una sta­gio­ne vis­su­ta in con­ti­nua cre­sci­ta, che è cul­mi­na­ta con il con­fron­to tan­to atte­so con gli atle­ti ita­lia­ni di vertice.
“Al di là dei sin­go­li risul­ta­ti – han­no com­men­ta­to Enri­co Len­zi e Moni­ca Mal­tin­ti per Elba Bike — una bel­lis­si­ma espe­rien­za per atle­ti, tec­ni­ci, accom­pa­gna­to­ri e geni­to­ri al segui­to, che sono rien­tra­ti all’Elba dome­ni­ca sera stan­chi ma sod­di­sfat­ti per aver par­te­ci­pa­to a testa alta ad un even­to di altis­si­mo livel­lo. In più, la con­sa­pe­vo­lez­za per i ragaz­zi di aver rag­giun­to ognu­no gli obiet­ti­vi che si era­no posti, e la feli­ci­tà per i tec­ni­ci di aver con­clu­so que­sto per­cor­so e vis­su­to que­sto even­to insie­me ai geni­to­ri, tut­ti coin­vol­ti ad aiu­ta­re e a fare il tifo per i pro­pri ragaz­zi anche nel­le situa­zio­ni più difficili.”
Le gare nel det­ta­glio: il saba­to è sta­ta la gior­na­ta del cosid­det­to “Team Relay”, ovve­ro la staf­fet­ta, che i ragaz­zi di Elba Bike han­no volu­to comun­que affron­ta­re con una for­ma­zio­ne di tre esor­dien­ti e un allie­vo, men­tre altre squa­dre ave­va­no tre allie­vi e un esor­dien­te, con una bel­la dif­fe­ren­za di età a favo­re. Gli staf­fet­ti­sti han­no cor­so sen­za rispar­miar­si nono­stan­te le gare in pro­gram­ma all’indomani, coglien­do un digni­to­sis­si­mo 22esimo posto.
Il risul­ta­to miglio­re è arri­va­to da Gio­ia Costa, che ha cor­so la sua miglio­re gara dell’anno arri­van­do in set­ti­ma posi­zio­ne fra le esor­dien­ti di secon­do anno, in un par­ter­re di set­tan­ta­due atle­te al via, mostran­do una padro­nan­za e una con­cen­tra­zio­ne dav­ve­ro importanti.
Otti­ma anche la gara di Nico­let­ta Bran­di, che ha sfio­ra­to la top ten nel­la cate­go­ria don­ne allie­ve: per lei un otti­mo undi­ce­si­mo posto che ne con­fer­ma le otti­me poten­zia­li­tà anche in gare di livel­lo assoluto.
Fra i ragaz­zi da regi­stra­re il quat­tor­di­ce­si­mo posto asso­lu­to di Loren­zo Sar­di, al suo pri­mo Cam­pio­na­to Ita­lia­no in quan­to appe­na entra­to nel­la cate­go­ria esor­dien­ti di 1.o anno. Per lui ha pesa­to l’impatto con una gara vera, visto che fino a meno di un mese fa cor­re­va fra i gio­va­nis­si­mi: pen­sa­va di poter fare di più, ma deve esse­re mol­to sod­di­sfat­to del suo risul­ta­to, col­to in un par­ter­re con 110 atle­ti al via.
Buo­na la gara di Fabri­zio Mata­ce­ra fra gli allie­vi, com­bat­tu­ta in una cate­go­ria affol­la­tis­si­ma e qua­li­fi­ca­ta come quel­la degli allie­vi con­tro dei coe­ta­nei che fan­no già la vita dei pro­fes­sio­ni­sti; otti­ma anche la gara di Mir­ko Malag­ge­se, che nono­stan­te qual­che ten­ten­na­men­to a metà sta­gio­ne nell’ultimo perio­do ha comin­cia­to a cre­de­re di più in se stes­so, e i risul­ta­ti si sono visti. Bene anche Thia­go Prin­ci­gal­li, alla sua quar­ta gara in asso­lu­to, svan­tag­gia­to dal sor­teg­gio che lo ha visto par­ti­re in ulti­ma fila ma arri­va­to con un gran sor­ri­so sul tra­guar­do dopo aver rimon­ta­to mol­te posizioni.
“Que­sta sta­gio­ne di ciclo­cross per i nostri ragaz­zi è sta­ta più che posi­ti­va – han­no com­men­ta­to Moni­ca Mal­tin­ti ed Enri­co Len­zi – e tor­nia­mo da quest’ultima gara sta­gio­na­le dav­ve­ro feli­ci del lavo­ro svolto.”.
Ora qual­che gior­no di ripo­so per i gio­va­ni cicli­sti di Elba Bike, ma qual­cu­no scal­pi­ta già in pre­vi­sio­ne dell’inizio del­la sta­gio­ne del­la moun­tain bike, che si pre­an­nun­cia già con qual­che impor­tan­te sorpresa.

Rispondi