Skip to content

Manchette di prima

EDICOLA ELBANA SHOW

Quello che l'altri dovrebbero di'

Manchette di prima

BREAKING NEWS

Laura Scappini espone le sue opere da Lunedi 29 Novembre 2021

Annun­cia­zio­ne! Annunciazione!
La nostra ami­ca Lau­ra Scap­pi­ni, can­ta­te, inse­gna­te e arti­sta dav­ve­ro a 360 gra­di, espor­rà lune­dì 29 novem­bre alcu­ne del­le sue ope­re pit­to­ri­che al Bar Il Posta­le di Proc­chio in una mostra dal tito­lo “Le ore”. Con­ti­nue­rà l’avventura espo­si­ti­va anche dal 3 dicem­bre nel­la Piz­zi­che­ria Gian Gasto­ne di Portoferraio.
Non sape­va­mo di que­sta ulte­rio­re pas­sio­ne arti­sti­ca di Lau­ra e l’abbiamo sco­per­ta sco­van­do le foto dei suoi qua­dri tra i Post pub­bli­ca­ti su Face­book e su Insta­gram, una pia­ce­vo­le sor­pre­sa, che ora potre­mo vede­re final­men­te dal vivo in que­ste due pri­me occa­sio­ni pub­bli­che. Un’esplosione di colo­ri e trat­ti deci­si per imma­gi­ni che rino­cor­ro­no le sue pas­sio­ni, il suo mon­do, ma lascia­mo pro­prio alle sue paro­le la presentazione.
“Mi chia­mo Lau­ra Scap­pi­ni e non sono pro­prio elba­na. Metic­cia di madre Friu­la­na e padre Rie­se, sono cre­sciu­ta a Piom­bi­no. All’El­ba ci sono capi­ta­ta per scher­zo, qua­si per scom­mes­sa dopo una delu­sio­ne d’a­mo­re, con tre mutan­de e un costu­me mes­si in una bor­si­na di pla­sti­ca del­la spe­sa, riu­scii a pren­de­re l’ul­ti­ma nave nel vero sen­so del­la paro­la. Ades­so ho più mutan­de e aggiun­ge­rei qual­che vesti­to e vivo a Rio Mari­na da 10 anni. Non riu­sci­rei ad elen­ca­re le mie pas­sio­ni in ordi­ne di impor­tan­za, ne ho tante… 
Dicia­mo che se pro­prio devo defi­nir­mi, sono una mae­stra, inse­gno alle ele­men­ta­ri e amo il mio lavo­ro. Mi sono lau­rea­ta a Firen­ze in scien­ze del­la for­ma­zio­ne con que­sto obiet­ti­vo e sono feli­ce di aver­lo rag­giun­to. Ho scrit­to un libro dedi­ca­to ai miei alun­ni, inti­to­la­to “biglie”, dove rac­con­to la bel­lez­za dei gio­chi anti­chi, un po’ dimenticati. 
Amo la musi­ca, can­to e bal­lo in un grup­po bel­lo nume­ro­so che si chia­ma “la fami­glia Mal­te­ni” con il qua­le cele­bro l’a­mo­re per Rino Gaetano. 
Sono una podi­sta e spor­ti­va, vado ogni gior­no a cor­re­re. Ogni even­to atmo­sfe­ri­co non mi fer­ma, per­ché cor­re­re mi fa sta­re bene e le cose che ci fan­no sta­re bene van­no coltivate. 
Non con­ten­ta di tut­to que­sto bel da fare, ho deci­so di deco­rar­mi la casa facen­do qual­che qua­dro, ma mi sono fat­ta pren­de­re la mano e ho ini­zia­to que­sta avven­tu­ra con la scappini_art. Amo i colo­ri acce­si e soprat­tut­to i con­tra­sti. Ho scel­to di met­te­re me stes­sa in ogni ope­ra. Nel­le mie tele ci sono io e il mio esse­re sem­pre lega­ta al mon­do dell’ infan­zia, c’è la musi­ca, mia fede­le com­pa­gna e il mare. Dipin­ge­re è un modo per ricor­da­re a me stes­sa chi sono dav­ve­ro, è un gesto istin­ti­vo. Un gesto nuo­vo. Vor­rei lasciar­vi que­sto colo­re nel­la vita e lo fac­cio così.”

Rispondi