Skip to content

L’ ultima vittima del Coronavirus è la Guardia Medica — Francesco Semeraro

Tra le deci­ne di ordi­nan­ze che rin­cor­ro­no e mai che anti­ci­pa­no il COVID 19, spic­ca la 107 del nostro Gover­na­to­re Gia­ni che ha deci­so di toglie­re il ser­vi­zio di Guar­dia Medi­ca (G.M.) dopo le ore 24 fino alle 8 del mat­ti­no seguen­te. Deci­sio­ne giu­di­ca­ta poco feli­ce anche dal­la sua stes­sa par­te poli­ti­ca in Con­si­glio Regio­na­le che insie­me alla mino­ran­za e a tan­tis­si­mi Sin­da­ci dico­no che è impor­tan­te man­te­ne­re aper­ta h 24 la G.M nel­le zone disa­gia­te, mon­ta­ne e insu­la­ri. La sola con­su­len­za tele­fo­ni­ca e la non pre­sen­za dal­le 24 alle 8 del mat­ti­no è una scel­ta sba­glia­ta sul pia­no assi­sten­zia­le che pro­dur­rà scon­cer­to nel­le fasce debo­li e disa­bi­li ed enor­mi acces­si impro­pri al pron­to soc­cor­so con con­se­guen­ze gra­vi anche sul­la tenu­ta del 118.
La pan­de­mia non può con­ti­nua­re a stra­vol­ge­re l’as­set­to sani­ta­rio e assi­sten­zia­le del­la nostra sani­tà pub­bli­ca Elba­na per­ché a rischio c’è la garan­zia del­la salu­te di tutti
Si dove­va appro­fit­ta­re del­la mino­re aggres­si­vi­tà vira­le del COVID 19 nei mesi esti­vi per risol­ve­re le mol­te cri­ti­ci­tà come quel­la di impo­sta­re una tera­pia inten­si­va (visto che i dena­ri ci sono); di pre­pa­ra­re un repar­to COVID fuo­ri dal pre­si­dio ospe­da­lie­ro; di rin­for­za­re le USCA; di raf­for­za­re strut­tu­ral­men­te la medi­ci­na di bas­sa, media e alta inten­si­tà; di met­te­re in atto un per­cor­so COVID mira­to e pro­to­col­la­to sen­za varia­zio­ni qua­si quo­ti­dia­ne; di rin­no­va­re la con­ven­zio­ne del­l’Al­ber­go Sani­ta­rio (rin­no­va­ta il 18 di que­sto mese) che stra­na­men­te a fine giu­gno il con­trat­to non è sta­to rin­no­va­to; di chiu­de­re qua­si la radio­lo­gia; di cen­tel­li­na­re i posti dal­l’o­cu­li­sta, dal car­dio­lo­go e dal pneu­mo­lo­go. Per una Rx dige­ren­te con con­tra­sto mi vole­va­no man­da­re a Sie­na; per la TAC con con­tra­sto onco­lo­gi­co solo a Livor­no; per l’e­co­gra­fia all’ad­do­me e lin­fo­no­di a Luc­ca o Livor­no. Per for­tu­na che in que­sti gior­ni si sono atti­va­te del­le con­ven­zio­ni con due strut­tu­re sani­ta­rie pri­va­te per le Eco­gra­fie e per le TAC.
Per que­sta pan­de­mia sareb­be sta­ta non solo uti­le ma deter­mi­nan­te la “Casa del­la Salu­te” pun­ta di dia­man­te del­la cam­pa­gna elet­to­ra­le del Sin­da­co Zini.
Impor­tan­te sareb­be sta­ta anche una pre­ven­zio­ne mira­ta e col­let­ti­va con un vero ed effi­ca­ce pro­to­col­lo di coin­vol­gi­men­to dei medi­ci di base (MMG)
Se è pos­si­bi­le anti­ci­pia­mo la ter­za onda­ta spe­ran­do che non ci sia.
Comi­ta­to Elba Salute.
(Fran­ce­sco Semeraro)

Rispondi