Skip to content

Comitato Elba Salute: Si nega l’ evidenza con articoli e propaganda auto celebrativa

Più vol­te in que­sti mesi esti­vi abbia­mo denun­cia­to il vuo­to assi­sten­zia­le sul ter­ri­to­rio che imman­ca­bil­men­te diven­ta cau­sa di inta­sa­men­to dell’unico pun­to di emer­gen­za Elba­no qual è il Pron­to Soc­cor­so (P.S.) dove incom­pren­si­bil­men­te i medi­ci Azien­da­li in ser­vi­zio effet­ti­vo sono solo 2 ai qua­li si aggiun­go­no medi­ci ester­ni con­ven­zio­na­ti e medi­ci del 118.
Per favo­re dicia­mo­ci con sin­ce­ri­tà come stan­no le cose. Sen­za il sup­por­to di que­sti medi­ci in aggiun­ta il P.S. con i suoi due otti­mi spe­cia­li­sti d’emergenza dipen­den­ti, sareb­be in gra­do di ope­ra­re? Però l’ASL e trop­po spes­so la Poli­ti­ca loca­le sem­bra­no igno­ra­re le ragio­ni per le qua­li mol­ti medi­ci van­no via (il Dr. Mag­gio­rel­li è uno di que­sti) per­ché o non ade­gua­ta­men­te incen­ti­va­ti o per­ché il cari­co di lavo­ro ed i rischi sono ecces­si­vi, usu­ran­ti e peri­co­lo­si per i pazien­ti e per loro. Oppu­re tut­te e due le cose.

L’ASL qua­li prov­ve­di­men­ti sta pren­den­do per fer­ma­re l’emorragia dei medi­ci visto che a bre­ve altri potreb­be­ro lascia­re il P.S.? Ci aspet­tia­mo prov­ve­di­men­ti, lo sap­pia il Dr. Con­ti, e non pro­mes­se gene­ri­che e pro­pa­gan­da spiccia.

Il Dr. Mag­gio­rel­li, ora medi­co di base nel­la zona occi­den­ta­le dell’Isola, nel mese di ago­sto scor­so era al P.S. e ha coper­to 25 tur­ni di ser­vi­zio e a quan­to ci è dato a sape­re non è sta­to sosti­tui­to anzi, pre­sto altri medi­ci andran­no via nell’indifferenza più assoluta.

Pro­prio men­tre scri­via­mo, al P.S. dall’inizio di que­sto mese di set­tem­bre si sono avu­ti già 8 tur­ni sen­za medi­co. Aspet­tia­mo l’en­ne­si­ma nota di pro­pa­gan­da in rispo­sta a que­sta nostra costa­ta­zio­ne ogget­ti­va. O for­se l’A­SL sta­vol­ta sce­glie­rà il silenzio?

Ad ogni nostra denun­cia di ano­ma­la situa­zio­ne sani­ta­ria sia per il pazien­te, sia per il per­so­na­le sani­ta­rio stes­so, l’ASL nega l’evidenza con arti­co­li inac­cet­ta­bi­li e pro­pa­gan­da auto cele­bra­ti­va poi­ché sa che i suoi scrit­ti ven­go­no pun­tual­men­te pub­bli­ca­ti anche se in par­te non rispec­chia­no la real­tà men­tre le nostre note, che sono asso­lu­ta­men­te veri­fi­ca­bi­li e docu­men­ta­bi­li pas­sa­no qua­si sot­to trac­cia. Quan­do in pie­no ago­sto scor­so l’ASL a tito­li cubi­ta­li dichia­ra­va men­ten­do pur sapen­do di men­ti­re “ Coper­ti tut­ti i tur­ni al Pron­to Soc­cor­so di Por­to­fer­ra­io” da docu­men­ti in nostre mani inve­ce i tur­ni sco­per­ti sono sta­ti 15 e han­no crea­to affol­la­men­to, for­ti disa­gi ai cit­ta­di­ni e a chiun­que chie­des­se di esse­re visi­ta­to, ai pazien­ti in arri­vo con le ambu­lan­ze e all’unico medi­co di servizio.

Per for­tu­na che alcu­ni Blog e gior­na­li onli­ne ed ora anche un gior­na­le car­ta­ceo mol­to let­to all’Elba, met­to­no in evi­den­za mol­te con­trad­di­zio­ni tra quan­to fat­to pub­bli­ca­re e la real­tà dei fat­ti veri­fi­ca­ti sul campo.

Per­ché l’ASL e la Poli­ti­ca loca­le del­le zone distan­ti da Por­to­fer­ra­io non spie­ga­no a loro cit­ta­di­ni che anche d’inverno NON AVRANNO la Guar­dia Medi­ca per­ché abo­li­ta sen­za una ragio­ne spe­ci­fi­ca che non sia­no i tagli con­ti­nui alla nostra sani­tà insu­la­re? (non ci sarà nean­che quel­la turi­sti­ca tra l’altro non usu­frui­bi­le dai resi­den­ti Elba­ni) Per­ché non dico­no loro che non avran­no nean­che la pos­si­bi­li­tà, di sera, di not­te, il saba­to e la dome­ni­ca, di tele­fo­na­re a Livor­no per ave­re una rispo­sta al mal di pan­cia o a una feb­bre? Per­ché non spie­ga­no ai loro cit­ta­di­ni che dal 15 set­tem­bre pros­si­mo non avran­no più nean­che l’ambulanza con il medi­co a bordo?
É QUESTA LA SANITÀ ELBANA CHE VUOLE L’ASL?
Sape­te che c’è? C’è che si deve spe­ra­re di sen­tir­si male sem­pre di gior­no, e nel gior­no che c’è il medi­co di base per esse­re visi­ta­ti altri­men­ti non resta che chia­ma­re il 118 e di cor­sa al P.S.

E’ QUESTA LA SANITA’ PUBBLICA CHE MERITA IL CITTADINO ELBANO?
NON SAREBBE ORA DI DARE DIGNITA’ ANCHE AL MALATO CHE NON ABITA A PORTOFERRAIO?
NON SAREBBE ORA DI FINIRLA CON LA PROPAGANDA E LE VUOTE CHIACCHIERE E DARE ALL’ELBANO QUELLA SANITA’ CHE PAGA CON LE TASSE E CON IL PIL CHE PRODUCE?

O for­se per l’A­SL e per il Dr. Con­ti, l’i­so­la è un bel posto dove poter pas­sa­re le ferie e diven­ta magi­ca­men­te uno sco­glio disa­bi­ta­to d’inverno?
Si ricor­di­no i Signo­ri dell’Asl che sul­l’El­ba i cit­ta­di­ni le tas­se le paga­no con sol­di buo­ni e quei
cit­ta­di­ni meri­ta­no di veder­li tor­na­re indie­tro con ser­vi­zi di pre­ven­zio­ne, di cura, di assi­sten­za, di dia­gno­sti­ca e non con ina­dat­te pro­pa­gan­de e fumo negli occhi.

Comi­ta­to Elba Salute.
(Fran­ce­sco Semeraro)

Rispondi