Skip to content

Dillo all’Edicola: Strada dell’ Enfola, perchè non ripristinare come un tempo i parcheggi temporanei?

Gra­zie ami­ci dell’ Edi­co­la Elba­na Show se vor­re­te pub­bli­ca­re que­sto mio pen­sie­ro. Da qual­che anno la stra­da ex pro­vin­cia­le dell’Enfola è diven­ta­ta una del­le più peri­co­lo­se dell’Elba. La bel­lez­za del­le spiag­ge di San­so­ne, del­la Sor­gen­te, di Acqua­vi­va e Sec­cio­ne atti­ra­no nume­ro­sis­si­mi turi­sti che non aven­do pos­si­bi­li­tà di par­cheg­gi, lascia­no in sosta le auto (spes­so mal par­cheg­gia­te) su entram­bi i lati del­la stra­da restrin­gen­do­ne note­vol­men­te la car­reg­gia­ta. E a poco ser­vo­no gli spo­ra­di­ci inter­ven­ti dei vigi­li urba­ni che, con le loro con­trav­ven­zio­ni, non solo non risol­vo­no il pro­ble­ma ma indi­spet­ti­sco­no il turi­sta che avreb­be tut­to il dirit­to di gode­re del­le bel­lez­ze di quest’Isola sen­za esse­re pena­liz­za­to. Spe­cial­men­te nel­le gior­na­te di sci­roc­co le mac­chi­ne ven­go­no lascia­te in sosta dal Sec­cio­ne fino al bivio per l’Enfola, non solo ren­den­do peri­co­lo­sa la cir­co­la­zio­ne a cau­sa del­le auto in mano­vra, ma impe­den­do la giu­sta via­bi­li­tà ad even­tua­li mez­zi di soc­cor­so. In pas­sa­to era­no sta­te date a pri­va­ti auto­riz­za­zio­ni per alcu­ni par­cheg­gi tem­po­ra­nei che ave­va­no alleg­ge­ri­to note­vol­men­te la pre­sen­za del­le mac­chi­ne sul­la stra­da poi a segui­to del­le pro­te­ste di alcu­ni abi­tan­ti che pro­ba­bil­men­te non han­no anco­ra capi­to che il nostro “benes­se­re” è dovu­to a quei turi­sti che per un bre­vis­si­mo perio­do dell’anno tur­ba­no il loro quie­to vive­re, qua­si tut­te le auto­riz­za­zio­ni non sono sta­te rin­no­va­te (ne è rima­sta solo una per un pic­co­lo par­cheg­gio che si com­ple­ta imme­dia­ta­men­te). Il man­ca­to rila­scio del­le auto­riz­za­zio­ni è sta­to moti­va­to da alcu­ni impe­di­men­ti di carat­te­re buro­cra­ti­co che, se si fos­se volu­to, pote­va­no esse­re facil­men­te supe­ra­ti dal­lo sta­to di peri­co­lo­si­tà del­la cir­co­la­zio­ne. Esi­sto­no nel­la zona ampi ter­re­ni natu­ral­men­te adat­ti a con­sen­ti­re la rea­liz­za­zio­ne di gran­di par­cheg­gi sen­za che vi sia neces­si­tà di modi­fi­ca­re lo sta­to dei luo­ghi (con lavo­ri di ster­ro o di taglio del­la vege­ta­zio­ne), che cer­ta­men­te toglie­reb­be­ro dal­la stra­da un nume­ro ele­va­tis­si­mo di mac­chi­ne. Infi­ne, cilie­gi­na sul­la tor­ta, l’aver isti­tui­to il sen­so uni­co nel trat­to dal­la via Man­zo­ni al via­le Einau­di crea al ritor­no dal mare una coda lun­ghis­si­ma che dal Sec­cio­ne arri­va fino al Pon­te del Brogi.

Un cit­ta­di­no

E voi? Cosa ne pen­sa­te? Dite­ci la vostra lascian­do­ci un commento.

Un commento

  1. Carla

    Visto che chi scri­ve è un resi­den­te che come tale si pre­su­me cono­sca la zona, mi vie­ne logi­co por­gli alcu­ne domande.
    — i par­cheg­gi dove potreb­be­ro esse­re allo­ca­ti visto che vici­no all’ac­ces­so del­la spiag­gia di San­so­ne già esi­sto­no e per la loro rea­liz­za­zio­ne è sta­ta disbo­sca­ta tre anni fa un ampia zona di mac­chia con il taglio di alcu­ni gran­di pini
    — i turi­sti dove tro­ve­reb­be­ro posto sul­le spiag­ge, già oggi affol­la­te fuo­ri misu­ra,. For­se il resi­den­te pro­po­ne anche la costru­zio­ne di “pala­fit­te” sull’acqua?
    Mi sem­bra un resi­den­te poco inte­res­sa­to alla sal­va­guar­dia del­l’am­bien­te e mol­to atten­to a riem­pi­re anco­ra di più di turi­sti tut­ta la zona.…
    Oltre­tut­to con un sen­tie­ro di acces­so, mi rife­ri­sco a quel­lo per la spiag­gia del­la Sor­gen­te e di San­so­ne, al limi­te del­la sicu­rez­za e fre­quen­ta­to dal­la mag­gior par­te dei turi­sti sen­za nes­sun rispet­to del­l’am­bien­te e dei veri residenti.
    Per cui riter­rei oppor­tu­no che inve­ce del­la rea­liz­za­zio­ne di nuo­vi par­cheg­gi venis­se pro­po­sta una limi­ta­zio­ne agli accessi.…..

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: