Skip to content

Manchette di prima

EDICOLA ELBANA SHOW

Quello che l'altri dovrebbero di'

Manchette di prima

BREAKING NEWS

L’Autorità Idrica Toscana (AIT) non risponde alla proposta di incontro del Comitato per la Difesa di Lido e Mola (CDLM)

Il 25 novem­bre u.s. nostri rap­pre­sen­tan­ti han­no par­te­ci­pa­to, peral­tro sen­za poter inter­ve­ni­re, al sesto Webi­nar orga­niz­za­to da AIT sul tema del Dis­sa­la­to­re di Lido e Mola.
Duran­te que­sta ses­sio­ne il Pre­si­den­te di Con­fin­du­stria Livor­no e Mas­sa, Dr.Paoletti, si è det­to dispia­ciu­to che vi sia sull’Elba una par­te del­la popo­la­zio­ne con­tra­ria alla rea­liz­za­zio­ne del pro­get­to ed ha auspi­ca­to un dia­lo­go fra le par­ti per addi­ve­ni­re ad una pos­si­bi­le ed even­tua­le con­ver­gen­za di intenti.
Il Diret­to­re di AIT, Ales­san­dro Maz­zei, nel suo inter­ven­to di chiu­su­ra ha ripre­so que­sto spun­to sug­ge­ren­do l’apertura di un tavo­lo con tut­ti i pos­si­bi­li “sta­ke­hol­ders” non tan­to per un con­fron­to sul­la fat­ti­bi­li­tà del pro­get­to, quan­to per l’istituzione di un Osser­va­to­rio rela­ti­vo al pro­get­to che ne pos­sa moni­to­ra­re l’evoluzione.
Il Comi­ta­to per la dife­sa di Lido e Mola, costi­tui­to da Ita­lia Nostra Sezio­ne Arci­pe­la­go Tosca­no, Fon­da­zio­ne Iso­la d’Elba e Comu­ne di Capo­li­ve­ri, oltre a rac­co­glie­re il con­sen­so di una vasta mol­ti­tu­di­ne di cit­ta­di­ni elba­ni e di tan­ti cit­ta­di­ni del con­ti­nen­te che han­no casa all’Elba e a cuo­re la sal­va­guar­dia del ter­ri­to­rio inte­res­sa­to dal pro­get­to , il 26 novem­bre u.s. ha invia­to la seguen­te PEC all’AIT, indi­riz­za­ta al Dr. Maz­zei nel­la qua­li­tà di lega­le rap­pre­sen­ta­te dell’Ente:
alla c.a. del Diret­to­re Dr Ales­san­dro Mazzei

Egre­gio Direttore
Abbia­mo assi­sti­to con atten­zio­ne, peral­tro sen­za pos­si­bi­li­tà’ di inter­ve­ni­re, al sesto webi­nar dell’AIT su un tema che sta mol­to a cuo­re a tut­ta la comu­ni­tà elba­na: il dis­sa­la­to­re di Lido e Mola. L’impressione è che gli illu­stri ospi­ti rela­to­ri abbia­no rispo­sto a doman­de scon­ta­te che non han­no por­ta­to alcun ele­men­to di novi­tà rispet­to a quan­to già non si sapesse.
Ci ha sor­pre­so Diret­to­re quan­do, pren­den­do a pre­sti­to il sug­ge­ri­men­to del Pre­si­den­te Con­fin­du­stria, dr. Pao­let­ti, per ten­ta­re di tro­va­re una col­la­bo­ra­zio­ne con i movi­men­ti con­tra­ri al dis­sa­la­to­re, ha pro­po­sto un tavo­lo che ha defi­ni­to “di paci­fi­ca­zio­ne”, con l’o­biet­ti­vo di inse­dia­re un Osser­va­to­rio ‚peral­tro già isti­tui­to qual­che tem­po fa ma mai più riunitosi.
Acco­glia­mo favo­re­vol­men­te la pro­po­sta di con­fron­to ma cre­dia­mo più uti­le e costrut­ti­vo un incon­tro pub­bli­co in cui si affron­ti­no i pro­ble­mi con la par­te­ci­pa­zio­ne di esper­ti del­le due cor­ren­ti di pen­sie­ro e in cui tut­ti pos­sa­no dire la loro per una rea­le e con­cre­ta aper­tu­ra, al fine di avvia­re un dia­lo­go costrut­ti­vo aven­do tut­ti a cuo­re, nell’interesse col­let­ti­vo, lo svi­lup­po soste­ni­bi­le dell’Isola.
Augu­ran­do­ci un favo­re­vo­le acco­gli­men­to del­la nostra pro­po­sta, rima­nen­do in atte­sa di un riscon­tro, por­gia­mo i nostri saluti

Non aven­do ad oggi rice­vu­to alcu­na rispo­sta, il Comi­ta­to trae la con­clu­sio­ne che, come peral­tro già avve­nu­to nel 2017, l’AIT non ha alcun inte­res­se ad ascol­ta­re voci con­tra­rie, dimen­ti­can­do che l’AIT è un Ente pub­bli­co che svol­ge quin­di un ser­vi­zio nell’interesse di tut­ti cit­ta­di­ni oltre che del­la comu­ni­tà elbana;cittadini che han­no dirit­to di esse­re ascol­ta­ti in quan­to por­ta­to­ri di inte­res­si pub­bli­ci, nel caso di spe­cie pre­va­len­ti e/o in ogni caso da tene­re in considerazione.
Il Comi­ta­to per la dife­sa di Lido e Mola comun­que non si fer­ma ed annun­cia per saba­to 22 gen­na­io 2022 un incon­tro sul tema “Sal­va­guar­dia di Lido e Mola” al qua­le saran­no invi­ta­ti, come rela­to­ri, esper­ti del set­to­re e rap­pre­sen­tan­ti del­le Isti­tu­zio­ni regio­na­li e nazio­na­li. Natu­ral­men­te l’invito sarà este­so anche ad AIT ed ASA.
Il Comi­ta­to per la dife­sa di Lido e Mola

Rispondi