Skip to content

Paola Mancuso ricorda Elio Niccolai

Con­ti­nua­no i mes­sag­gi di sti­ma e di cor­do­glio nei con­fron­ti di Elio Nic­co­lai, que­ste le sen­ti­te paro­le dell’amica Pao­la Man­cu­so, che noi dell’Edicola Elba­na con­di­vi­dia­mo in pieno.

Gra­zie Elio Niccolai.

Oggi le mie lacri­me si uni­sco­no a quel­le di tan­te per­so­ne che sen­to­no di aver per­so qual­co­sa di importante.

Elio Nic­co­lai ha abban­do­na­to per sem­pre la sua scri­va­nia, dal­la qua­le con una testa invi­dia­bi­le ed un cuo­re gran­de ha lascia­to il segno nel­la vita di mol­te per­so­ne ed in quel­la del­l’El­ba tutta.

Padre e nume tute­la­re del Ral­ly del­l’I­so­la d’El­ba ha spa­lan­ca­to le por­te di que­sta ter­ra a tan­ti che gra­zie lui l’han­no cono­sciu­ta, lascian­do ogni vol­ta nei suoi occhi l’or­go­glio e la fie­rez­za di amar­la così tan­to da aver­gli reso onore.

Elio però era mol­to di più.
Era l’u­ma­ni­tà
Era la correttezza.
Era la col­la­bo­ra­zio­ne disinteressata.
Era il rispet­to del­la per­so­na e la sti­ma sincera.
Era l’o­ne­stà e l’u­mil­tà con la qua­le ti impe­di­va di dire gra­zie ogni vol­ta che riu­sci­va a can­cel­la­re gli osta­co­li dal tuo per­cor­so, sbri­cio­lan­do le mon­ta­gne con una sola tele­fo­na­ta gra­zie ad una auto­re­vo­lez­za costrui­ta dan­do rispet­to e rice­ven­do­ne altrettanto.

E quan­do la vita e la sto­ria di que­sta nostra iso­la ti face­va­no dubi­ta­re che tut­to que­sto potes­se esi­ste­re, basta­va affac­ciar­si in uffi­cio ed atten­de­re pochi istan­ti che la por­ta si spa­lan­cas­se e lascias­se che la stan­za si riem­pis­se di ricor­di del pas­sa­to e di pro­get­ti per il futuro.

Anche per que­sto le lacri­me che ci inva­do­no il cuo­re sono tan­to ama­re ma non pos­so­no impe­dir­ci di con­ser­va­re il ricor­do di un Uomo gran­de tra gli uomi­ni, per­ché tut­to quel­lo che lui è sta­to pos­sa esse­re anco­ra il futu­ro del­le nostre comu­ni­tà che ne han­no pro­fon­da­men­te bisogno.

Gra­zie Elio

Rispondi