Skip to content

Prorogate al 30 Giugno le misure per la tutela della nidificazione del falco pescatore all’ Isola di Capraia

Il Pre­si­den­te del Par­co nazio­na­le Arci­pe­la­go Tosca­no, Giam­pie­ro Sam­mu­ri, ha emes­so una nuo­va un’ordinanza ( n. 2 dell’ 8 giu­gno 2021 in alle­ga­to) per tute­la­re la schiu­sa del­le uova di Fal­co pesca­to­re tor­na­to dopo 90 anni a nidi­fi­ca­re a Capra­ia e nell’Arcipelago Tosca­no, con la qua­le pro­ro­ga i ter­mi­ni del­la pre­ce­de­te inter­di­zio­ne al 30 giugno.
Con la pri­ma ordi­nan­za infat­ti si vie­ta­va l’accesso all’area del­la nidi­fi­ca­zio­ne del fal­co pesca­to­re, in ogni for­ma e con ogni mez­zo, per una distan­za infe­rio­re ai 300 mt dal nido, ed in par­ti­co­la­re nel trat­to di mare com­pre­so tra Pun­ta del Reci­sel­lo a nord e Pun­ta del­la del Fon­do a sud, nel­la costa occi­den­ta­le dell’Isola di Capra­ia, (zona MB ristret­ta) con una vali­di­tà fino al 7 giu­gno 2021. Dal momen­to che la schiu­sa non si è anco­ra veri­fi­ca­ta è sta­to neces­sa­rio esten­de­re nel tem­po la vigen­za del­le misu­re di protezione.

Un commento

  1. Fulvio

    Mol­to impor­tan­te pro­teg­ge­re le Biodiversità.
    Mi chie­do allo­ra, cosa ne pen­sa l’En­te Par­co del costruen­do Dis­sa­la­to­re a Mola e sé gli sca­ri­chi di sala­mo­ia nel Gol­fo del Lido di Capo­li­ve­ri sia­no pro­pe­deu­ti­ci alla Sal­va­guar­dia del­la Bio­di­ver­si­tà dei pesci, del­la vita ben­to­ni­ca tut­ta, del­le pra­te­rie di Posi­do­nia e del­l’Es­se­re Umano.
    Chis­sà sé rispon­de­rà qualcuno…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: