Skip to content

Bertucci (FI): Ecco le delibere targate Centro Destra, che il Sindaco Zini ha sponsorizzato per il Recovery Funds.

Ora l’am­mi­ni­stra­zio­ne si atti­vi sui parcheggi
Da un Ammi­ni­stra­zio­ne con a capo un Sin­da­co poli­ti­ca­men­te navi­ga­to e pre­pa­ra­to come Zini, mi sarei aspet­ta­to un pro­fi­lo più alto e costrut­ti­vo e non una “devia­zio­ne di chia­ma­ta”, ma come dice­va mio zio Ore­ste “car­ta canta”.
Mi sono pre­so qual­che gior­no, per fare una veri­fi­ca appro­fon­di­ta sul sito del Comu­ne di Por­to­fer­ra­io e nel­la docu­men­ta­zio­ne archi­via­ta e non pos­so che con­fer­ma­re che i pro­get­ti rac­con­ta­ti nel pre­ce­den­te mio comu­ni­ca­to stam­pa ed inse­ri­ti nel docu­men­to “Reco­ve­ry Funds”, in real­tà era­no sta­ti por­ta­ti avan­ti dal­la nostra pre­ce­den­te ammi­ni­stra­zio­ne di cen­tro destra, nel dettaglio:
Deli­be­ra di Giun­ta n. 100 del 27/04/2016 Restau­ro e recu­pe­ro del­le fac­cia­te prin­ci­pa­li del­la Tor­re del­la Linguella;
Deli­be­ra di Giun­ta n. 233 del 12/10/2016 Recu­pe­ro restau­ro e valo­riz­za­zio­ne mura sto­ri­che del­la cit­tà per acces­si­bi­li­tà pub­bli­ca spa­zi fino­ra inter­det­ti Bastio­ne S.Fine, Bat­te­ria Spa­gno­li, Tor­re Linguella;
Deli­be­ra di Giun­ta n. 252 del 27/10/2016 Pro­gram­ma pro­get­tua­le per la miti­ga­zio­ne del rischio idro­geo­lo­gi­co e la sta­bi­liz­za­zio­ne del­la costa;
Deli­be­ra di Giun­ta n. 47 del 30/03/2018 Pro­get­to di effi­cien­ta­men­to ener­ge­ti­co del Palaz­zo Comu­na­le del­la “Biscot­te­ria”.
A que­sti vor­rei aggiun­ge­re anche l’efficientamento ener­ge­ti­co del­la scuo­la media Pasco­li che non sono riu­sci­to a tro­va­re. Per non par­la­re anche sem­pre del nostro pro­get­to, tar­ga­to cen­tro destra, del posi­zio­na­men­to del­le colon­ni­ne di rica­ri­ca per le auto elet­tri­che, pro­get­to che ha come capo­fi­la il comu­ne di Por­to­fer­ra­io che però è rima­sto al fer­mo, men­tre il comu­ne di Mar­cia­na Mari­na le ha già istallate.
Nel­le deli­be­re sopra elen­ca­te, ci sono anche in det­ta­glio tut­te le sche­de tecniche.
Ben ven­ga la pro­po­sta di seder­si ad un tavo­lo per lavo­ra­re insie­me sul­le futu­re scel­te per miglio­ra­re Por­to­fer­ra­io. For­za Ita­lia non si è mai sot­trat­ta al con­fron­to quan­do si trat­ta del bene del­la comu­ni­tà nel suo insie­me, ma non accet­to pre­se di giro ed inu­ti­li atteg­gia­men­ti arro­gan­ti e superficiali.

Riba­di­sco che come Asses­so­re al Traf­fi­co del Comu­ne di Por­to­fer­ra­io ave­vo fat­to pre­di­spor­re al diri­gen­te dell’ufficio tec­ni­co una deter­mi­na la n. 433 del 04/10/2018 – che pre­ve­de­va un accor­do spe­ri­men­ta­le con Aba­co, gesto­re dei par­cheg­gi, gra­zie al qua­le i resi­den­ti ave­va­no la pos­si­bi­li­tà di sot­to­scri­ve­re un abbo­na­men­to a prez­zi mol­to bassi.
Dare la pos­si­bi­li­tà a tut­ti i cit­ta­di­ni elba­ni di par­cheg­gia­re in tut­to il ter­ri­to­rio por­to­fer­ra­ie­se con age­vo­la­zio­ni par­ti­co­la­ri era e deve anco­ra oggi esse­re una priorità.

Que­sto pro­get­to è sta­to cesti­na­to dall’ attua­le ammi­ni­stra­zio­ne. Di pari pas­so ci sono per­ve­nu­te anche richie­ste e delu­ci­da­zio­ni da par­te di cit­ta­di­ni e com­mer­cian­ti del Cen­tro Sto­ri­co che ci chie­do­no la moti­va­zio­ne per la qua­le gli abbo­na­men­ti per i par­cheg­gi a paga­men­to (Aba­co) sono sta­ti tolti.

Alla luce di quan­to det­to riba­di­sco: la pro­get­tua­li­tà non sem­bra esse­re una del­le pre­ro­ga­ti­ve dell’amministrazione gui­da­ta dal Sin­da­co Zini.

Adal­ber­to Bertucci
Coor­di­na­to­re Iso­la d’El­ba e Respon­sa­bi­le Poli­ti­che Insu­la­ri Tosca­na – For­za Italia

Rispondi