Skip to content

Il Parco Nazionale Arcipelago Toscano aderisce a “M’illumino di meno” il 6 marzo 2020 Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili

Il Par­co Nazio­na­le Arci­pe­la­go Tosca­no ade­ri­sce anche nel 2020 alla Cam­pa­gna di comu­ni­ca­zio­ne ambien­ta­le “M’illumino di meno” Saran­no spen­te alle ore 19 del 6 di mar­zo le luci del­le sedi dell’Ente Par­co Nazio­na­le Arci­pe­la­go Tosca­no e di tut­ti i CEA e gli Info Point. Il Pre­si­den­te Giam­pie­ro Sam­mu­ri invi­ta i cit­ta­di­ni, le isti­tu­zio­ni i Sin­da­ci e le Asso­cia­zio­ni dell’Arcipelago Tosca­no ad ade­ri­re con ini­zia­ti­ve ana­lo­ghe prov­ve­den­do a spe­gne­re sim­bo­li­ca­men­te alle ore 19 del 6 mar­zo le luci del­le pro­prie sedi e a posta­re sui social pre­fe­ri­ti le foto del­le sedi spen­te o del­le case al lume di can­de­la con gli hash­tag #milluminodimeno2020 #iso­le­to­sca­ne per sen­si­bi­liz­za­re al rispar­mio ener­ge­ti­co.
M’il­lu­mi­no di Meno è la gior­na­ta del rispar­mio ener­ge­ti­co e degli sti­li di vita soste­ni­bi­li, idea­ta nel 2005 da Cater­pil­lar e Rai Radio2 per chie­de­re ai pro­pri ascol­ta­to­ri di spe­gne­re tut­te le luci che non sono indi­spen­sa­bi­li. Un’i­ni­zia­ti­va sim­bo­li­ca e con­cre­ta che fa del bene al pia­ne­ta e ai suoi abi­tan­ti. La cam­pa­gna è patro­ci­na­ta dall’Alto Patro­na­to del Par­la­men­to Euro­peo, dal Sena­to del­la Repub­bli­ca, dal­la Came­ra dei Depu­ta­ti e dal Mini­ste­ro dell’Ambiente e del­la Tute­la del Ter­ri­to­rio e del mare.
Il deca­lo­go di M’il­lu­mi­no di Meno per il rispar­mio ener­ge­ti­co e per uno sti­le di vita soste­ni­bi­le
1. spe­gne­re le luci quan­do non ser­vo­no.
2. spe­gne­re e non lascia­re in stand by gli appa­rec­chi elet­tro­ni­ci.
3. sbri­na­re fre­quen­te­men­te il fri­go­ri­fe­ro; tene­re la ser­pen­ti­na puli­ta e distan­zia­ta dal muro in modo che pos­sa cir­co­la­re l’aria.
4. met­te­re il coper­chio sul­le pen­to­le quan­do si bol­le l’acqua ed evi­ta­re sem­pre che la fiam­ma sia più ampia del fon­do del­la pen­to­la.
5. se si ha trop­po cal­do abbas­sa­re i ter­mo­si­fo­ni inve­ce di apri­re le fine­stre.
6. ridur­re gli spif­fe­ri degli infis­si riem­pien­do­li di mate­ria­le che non lascia pas­sa­re aria.
7. uti­liz­za­re le ten­de per crea­re inter­ca­pe­di­ni davan­ti ai vetri, gli infis­si, le por­te ester­ne.
8. non lascia­re ten­de chiu­se davan­ti ai ter­mo­si­fo­ni.
9. inse­ri­re appo­si­te pel­li­co­le iso­lan­ti e riflet­ten­ti tra i muri ester­ni e i ter­mo­si­fo­ni.
10. uti­liz­za­re l’automobile il meno pos­si­bi­le, con­di­vi­der­la con chi fa lo stes­so tra­git­to. Uti­liz­za­re la bici­clet­ta per gli spo­sta­men­ti in cit­tà.”

Commenta per primo

Rispondi